International Womens Day.

Happy International Womens Day!
A day to celebrate woman all over the world!

Did you know that Autism is less likely or less diagnosed in girls?
Parents of girls on the spectrum, such as myself, are helping to raise awareness about female Autism and the fact that there needs to be better recognition, acceptance and diagnosis.
As a mum I blog my girls good and bad moments and how she copes daily.
I am here to share my experiences and show support for girls and women on the Autistic spectrum.
We had to fight for diagnosis for my girl, we had to fight to lose the stigma of Autism, and had to fight the stereotypes.
We had to fight the Doctors that told us it was unlikely to be Autism because she is a girl.
We had to fight the Doctors that said she had Autistic traits but probably wouldn’t get it recognised or diagnosed, because she is a girl.

My girl has Autism.
My girl has a diagnosis.
We won the fight.

Courtney Love, Darryl Hannah and Susan Boyle are just a few women who are ‘famously’ Autistic.
I use famously as a loose term as it still isn’t widely accepted that women can be on the spectrum, nor is it widely recognised.
Boys outnumber girls in being diagnosed with Autism.
The most widely published ratio is 4:1 meaning 4 times as many boys than girls are diagnosed with Autism.
Parents are faced with barriers from professionals when they suspect Autism in their daughter.
More often than not it is blamed on behaviour, anxiety or paranoid parenting.
We had all of that…..infact we still do!
Getting a diagnosis for a girl is very challenging, stressful and difficult.
Girls don’t fit the narrow criteria of the male dominated guidelines and so parents have to fight to be heard.
Girls present differently to boys, this needs to be addressed and recognised in the diagnostic criteria.

What is not difficult to see are the challenges that girls on the spectrum experience.
People just don’t believe the level of anxiety, social isolation and anger that they feel…..that they are made to feel because they are being told what they experience is ‘normal’, ‘for girls’.
The stereotypical idea that Autism only affects boys is still out there…..
The reality is, however, that it is affecting both sexes, but goes undiagnosed in alot of girls.
Not primarily because Doctors don’t see the Autism, but because girls seem to have developed a coping mechanism, they are more subtle, can engage in social situations and make eye contact.
They use behaviours such as masking and mimicking so they can fit in and be like everyone else.
They exhibit less severe and different symptoms to boys.
The severity is what makes professionals question the diagnosis.
Girls tend to be on the less severe, high functioning end of the spectrum.

The awareness that girls present very differently to boys with Autism is increasing……..but very slowly.
Gone are the days where Autism was thought to be a male condition.

But still being a girl with Autism is hard.
It isn’t readily accepted. The help isn’t out there.
Diagnosis is being missed and girls are going on to develop mental health problems as they mature.

As a parent of a girl with Autism I will continue to share my experiences, the daily ups and downs and coping methods!
I will continue to draw strength from the amazing women/mums of Autistic children that I have met.
We will continue to support each other.

Happy International Womens day to all the girls and ladies who have Autism, and also to all the Mums, Carers, Nans, Teachers, Nurses……anyone who has been touched by Autism in their lives.

Together we will stand proud and support each other.
Together we will raise awareness of our girls.

Advertisements

6 thoughts on “International Womens Day.

  1. Reblogged this on ioinviaggio and commented:
    In occasione dell’8 marzo traduco e ribloggo questo interessante articolo https://ourautismblog.wordpress.com/2017/03/08/international-womens-day-2/
    sulla consapevolezza dell’autismo femminile.

    Felice Festa internazionale della Donna Felice!
     Una giornata per celebrare la donna in tutto il mondo!

    Sapevate che l’autismo femminile è meno visibile e meno diagnosticato?
     I genitori di bambine o ragazze sullo spettro, come me, stanno contribuendo a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’autismo femminile e sul fatto che ci sia bisogno di un migliore riconoscimento, e migliore accettazione e diagnosi.
     Come una mamma condivido con i miei articoli i momenti buoni e meno buoni che mia figlia affronta ogni giorno.
     Sono qui per condividere la mia esperienza e per mostrare il mio sostegno alle bambine, ragazze e donne adulte nello spettro autistico.

     Abbiamo dovuto lottare per la diagnosi di mia figlia, abbiamo dovuto lottare per perdere lo stigma di autismo, e abbiamo dovuto combattere gli stereotipi.
     Abbiamo dovuto combattere con i medici che ci hanno detto che era improbabile che sia l’autismo, perché lei è una ragazza.
     Abbiamo dovuto combattere i medici che ci hanno detto che lei aveva tratti autistici, ma probabilmente essi non avrebbero riconosciuto o diagnosticato il suo autismo, perché lei è una ragazza.

    La mia ragazza ha l’autismo.
     La mia ragazza ha una diagnosi.
     Abbiamo vinto la lotta.

    Courtney Love, Daryl Hannah e Susan Boyle sono solo alcune donne che sono notoriamente autistiche .
     Io uso la parola notoriamente come termine generico in quanto ancora non è ancora ampiamente accettato o riconosciuto che le donne possano essere sullo spettro.
     I ragazzi sono più numerosi delle ragazze in una diagnosi di autismo.
     Il rapporto più ampiamente pubblicato è di 4: 1 , ciò significa che il numero di maschi diagnosticati con autismo è di 4 volte maggiore che il numero delle femmine.
     I genitori si trovano ad affrontare barriere da professionisti nel momento in cui sospettano l’autismo nella loro figlia.
     Molto spesso non è colpa del comportamento, o dell’ansia o della paranoia dei genitori.
     Abbiamo tutto questo … infatti abbiamo ancora tutto ancora fare!
     Ottenere una diagnosi per una ragazza è molto impegnativo, stressante e difficile.
     Le ragazze non rientrano negli stretti criteri delle guide dominanti di diagnosi maschile e così i genitori devono combattere per farsi ascoltare.
     Le ragazze si presentano in modo diverso dai ragazzi, e ciò necessita di essere studiato e riconosciuto in criteri diagnostici certi.
    La cosa che non è difficile da vedere sono le sfide che le ragazze nello spettro devono affrontare.
     La gente semplicemente non crede al livello di ansia, di isolamento sociale e di frustazione che esse provano …si pensa che queste cose vengono vissute normalmente dalle ragazze
    L’idea stereotipata è che l’autismo colpisce solo i ragazzi … ..
    Tuttavia la realtà è che l’autismo interessa entrambi i sessi, ma non viene diagnosticata in molte ragazze.

    In primo luogo non perché i medici non riconoscano l’autismo, ma perché le ragazze sembrano aver messo a punto un meccanismo di mascheramento, sono più sottili, sono in grado di impegnarsi in situazioni sociali e di stabilire un contatto visivo.
     Usano comportamenti di mascheramento e di imitazione di modelli femminili in modo da riuscire ad adattarsi e ad assomigliare alle ragazze normali della loro età.
     Esse presentano sintomi diversi e meno evidenti dei maschi.
     La gravità è ciò che fa mettere i professionisti in discussione riguardo alla diagnosi.
     Le Femmine tendono ad essere autistiche in modo meno severo, sono spesso ad essere ad alto funzionamento.

    La consapevolezza che le ragazze si presentano in modo differente rispetto ai ragazzi sta aumentando ……ma molto lentamente.
     Sono finiti i giorni in cui si pensava all’autismo come unica condizione relativa al sesso maschile.

    Tuttavia essere una ragazza con autismo è difficile.
     Non è facilmente accettato. L’aiuto non è là fuori.
     La diagnosi viene mancata e le ragazze possono sviluppare problemi di salute mentale durante la crescita.

    Come genitore di una ragazza con autismo io continuerò a condividere la mia esperienze, gli alti e i bassi quotidiani e i metodi per affrontare i problemi!
     Io continuerò a trarre forza dalle splendide donne e mamme di bambini/e autistici che ho incontrato.
     Continueremo a sostenersi a vicenda.

    Felice Festa della donna a tutte le bambine, alle ragazze e alle donne adulte che soffrono di autismo, e anche a tutte le mamme, accompagnatori, caregivers, insegnanti, infermiere …… a tutti coloro che sono entrati in contatto con l’ autismo nella loro vita.

    Insieme potremo essere orgogliosi e sostenerci a vicenda.
     Insieme potremo aumentare la consapevolezza delle nostre ragazze.
    (mi scuso per qualche possibile inesattezza della mia traduzione)

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s